CONDIVIDI

Con la partecipazione alla maratona di lettura “Il Veneto legge”, venerdì 27 settembre, è entrato nel vivo il progetto “Scuola senza aule” della scuola secondaria di primo grado “D. Alighieri” di San Martino.

“Ti racconto la luna” è stato il titolo del programma che ha riunito le performance di tutte le cinque classi del plesso, impegnate a celebrare i cinquant’anni dell’allunaggio con drammatizzazioni, poesie e brani musicali. Un’attività laboratoriale che si inserisce perfettamente nella nuova tipologia di offerta della scuola, che ha riaperto le porte a settembre con una didattica da costruire gradualmente attorno agli alunni, autentici protagonisti del percorso.

Il progetto “Scuola senza aule” prevede che le classi non abbiano più una propria aula, ma si spostino per far lezione nelle varie aule-laboratorio disciplinari. Si attendono risultati sul piano non solo specificamente didattico, ma anche dell’autonomia e della responsabilità individuali. Per attuare il progetto l’Amministrazione comunale di San Martino ha impegnato dalla primavera fino a tutta l’estate diverse maestranze locali per sostituire il parquet della palestra e le attrezzature, rifare il tetto, risanare alcuni muri, cambiare i serramenti sui lati sud e ovest, ampliare la pavimentazione in porfido del cortile e rinnovare la recinzione. Appena uscita dalle operazioni di restyling la scuola è stata inaugurata lo scorso 20 settembre con tanto di taglio di nastro tricolore da parte del Sindaco dei ragazzi, Andrea Capetta, e alle presenza delle autorità. Dopo gli interventi del sindaco Vinicio Piasentini, del dirigente Osvaldo Pasello e del parroco don Giuliano Zattarin è stata data al pubblico  presente alla cerimonia la possibilità di visitare gli ambienti scolastici. Quindi, dopo l’intervallo, tutti gli alunni della secondaria e le classi quinte della primaria hanno partecipato alla manifestazione “Puliamo il mondo”, che li ha visti impegnati nella raccolta dei rifiuti abbandonati per le strade del paese.

Giochi a squadre su tematiche rigorosamente ambientali hanno concluso l’intensa giornata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.