CONDIVIDI

Lo abbiamo detto e ripetuto diverse volte.

Non è che Fabio Fazio ci faccia impazzire.

Ha ideato e diretto programmi che fanno parte della storia della televisione pubblica, introducendo novità e modi di dire e di fare che lo proiettano di diritto nell’olimpo della RAI.

Negli ultimi anni le sue produzioni si sono rivelate un po’ “stanche”, anche se i dati di ascolto sono più che lusinghieri.

Opinioni. Quanto mai personali. Il cui risultato è il personale zapping quando si incrocia il suo volto in tv.

Ma a qualcuno questo non basta.

E questo qualcuno, che ha fra le mani il potere di fare e disfare la tv pubblica, non vorrebbe più sentirlo e vederlo.

Peccato che Fazio abbia un contratto. Che onora e che lo difende da attacchi di parte.

Perché di parte sono quegli attacchi che lo denigrano e puntano il dito sul suo onorario, sul quale vorremmo spendere due parole.

Facendo due conti su quanto egli riesca a far introitare alla RAI TV.

Nel programma che conduce sono circa 20 i minuti di pubblicità che manda in onda.
20 minuti di spot a trasmissione per 64 puntate, fanno 3 milioni di ricavi a puntata.

Visto che le puntate sono 64, i milioni incassati dalla Rai, grazie a Fazio sono 194.

194 milioni è denaro, quel denaro che Fazio fa guadagnare alla Rai.

Lui percepisce 1.8 milioni.
Qual’è il problema?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.