CONDIVIDI

Una notizia un po’ originale non ha bisogno di alcun giornale, cantava Fabrizio de Andrè, in occasione del bando a Bocca di Rossa.

L’affermazione è vera non solo per “l’amor sacro e l’amor profano” , ma per ogni notizia “un po’ originale, appunto.

È senza dubbio originale è la notizia  dell’arrivo di un gregge di mille pecore a Padova. Non in un luogo periferico, ma nel cuore della città del Santo, in pratodella Valle.

A memoria d’uomo non era mai successo e infatti è per la prima volta negli ultimi 150 anni di storia che proprio un gregge da mille pecore accompagnato da giovani e donne pastori entreranno in una delle piazze più grandi d’Europa e daranno vita ad una domenica alternativa per tutti i cittadini.

Si celebrerà così la prima “Festa della Tosatura”, domenica 14 aprile, con il rito indispensabile del “cambio armadio” per le pecore prima della transumanza verso i pascoli in montagna.

Si potrà assistere alla magia della raccolta della lana e della cura del grande gregge, sotto gli occhi del team di “Pascoli Alti”, una trentina fra pastori, tosatori e aiutanti, senza dimenticare il ruolo indispensabile dei cani.

Una giornata di festa, organizzata da Coldiretti Padova e Donne Impresa Padova, per comprendere e far comprendere il valore di un lavoro ancora praticato e scelto da giovani pastori, fra i quali anche diverse donne che non si lasciano spaventare dalla vita dura tra i pascoli.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.