CONDIVIDI

Diciannove premi allo studio conferiti: è questo il bilancio di una storica iniziativa di RovigoBanca a beneficio delle famiglie dei propri soci.

Venerdì 22 marzo, nel salone d’onore di Palazzo Casalini, si è svolta la cerimonia di consegna, un evento con cui la banca riconosce il merito ai giovani che si sono particolarmente distinti in ambito scolastico.

A fare gli onori di casa il presidente di RovigoBanca Lorenzo Liviero, il vicepresidente Edo Boldrin e il direttore generale Ruggero Lucin. Presenti diversi componenti del consiglio di amministrazione e funzionari della Banca di Credito Cooperativo.

«Questa appuntamento, diventato ormai tradizionale, è particolarmente atteso dalle famiglie dei nostri soci – ha detto Liviero nel corso del suo intervento – Con i premi allo studio vogliamo valorizzare le qualità e la buona volontà dei nostri ragazzi, che hanno dimostrato tanto sacrificio e impegno per raggiungere risultati così brillanti. A voi tutti l’augurio un futuro roseo e che il mondo del lavoro possa accogliervi a braccia aperte».

A fargli eco i complimenti rimarcati da parte del direttore Lucin, che ha voluto trasmettere ai ragazzi un consiglio: «Il mondo del lavoro è in veloce e costante cambiamento. Occorre perciò mantenersi in continuo aggiornamento seguendo queste tre determinanti: essere fedeli a noi stessi, specializzarsi e avere sempre la capacità di rimanere umili».

Al bando, relativo all’anno 2018, hanno partecipato giovani – soci o figli di soci – che hanno conseguito il diploma di scuola media superiore con almeno 95/100 o la laurea universitaria, triennale o magistrale, con una votazione minima di almeno 105/110 e una età massima di 27 anni.

Cinque diplomi e quattordici lauree, di cui nove con lode, ai quali sono andati riconoscimenti da 250 a 650 euro, per un importo complessivo di 7.700 euro. Una parte dei premi è stata devoluta sotto forma di voucher per l’apertura di un fondo pensione.

Ma passiamo ai nomi dei premiati, provenienti dalle aree di competenza della Banca.

Premi per diplomi di maturità: Martina Buzzolani (Polesella) 100 – Liceo Musicale e Coreutico “Buonarroti” di Verona; Anna Ferrari (Lendinara) 100 – I.I.S. “Primo Levi” di Badia Polesine; Angela Ghiotti (Trecenta) 100 – I.I.S. “Primo Levi” di Badia Polesine; Riccardo Vigna (Rovigo) 97 – Liceo Scientifico “Paleocapa” di Rovigo; Alessia Zanaga (Rovigo) 96 – Liceo Scientifico “Paleocapa” di Rovigo.

Premi per neo laureati di primo livello: Beatrice Bazzan (Lusia) 110 e lode – “Design degli interni” Politecnico di Milano; Nicola Bombonato (Arquà Polesine) 109 – “Economia” Università Padova; Sonia Carraro (Rovigo) 110 e lode – “Comunicazione” Università Padova; Enrico Cominato (Rovigo) 110 e lode – “Informatica” Università Ferrara; Virginia Milan (Rovigo) 110 e lode – “Lingue, Letterature e Culture Moderne” Università Padova.

Premi per laurea magistrale: Lorenzo Ferlin (Lendinara) 110 – “Economia e Gestione delle Aziende” Ca’ Foscari Venezia; Enrica Ferracin (Rovigo) 110 e lode – “Chimica e Tecnologia Farmaceutiche” Università Ferrara; Alessandro Garbellini (Rovigo) 105 – “Lingue, Civiltà e Scienze del Linguaggio” Ca’ Foscari Venezia; Beatrice Mazza (Ficarolo) 110 e lode – “Scienze Geologiche, Georisorse e Territorio” Università Ferrara; Ettore Paltanin (Rovigo) 110 e lode – “Fotochimica e Materiali Molecolari” – Università Bologna; Aurora Ranzani (Occhiobello) 109 – “Medicina e Chirurgia” Università Ferrara.

Premi per laurea specialistica: Sofia Fioravanti (Lendinara) 108 – “Filologia Moderna” Università Padova; Marco Lucchiari (Lendinara) 110 e lode – “Architettura” IUAV Venezia ; Carola Rigolin (Lendinara) 110 e lode – “Traduzione specialistica e interpretazione di conferenze” Università Trieste.

In tredici anni il bando per i premi allo studio, che la banca ha istituito nel 2006, ha visti premiati 400 tra ragazze e ragazzi, distribuendo complessivamente oltre 142 mila euro.

L’evento è stato allietato da alcuni interventi musicali del “Venezze Sax Quartet”, una formazione nata all’interno del Conservatorio di Musica di Rovigo, che, come è noto, è legato all’istituto di credito da un forte rapporto di vicinanza e collaborazione. Il gruppo, formato da Marco Brusaferro, Nicola Cecchetto, Davide Periotto e Jacopo Borin, ha eseguito: “Un americano a Parigi”  (George Gershwin); “Libertango” (Astor Piazzolla); Yesterday (Paul McCartney – John Lennon).

Applausi, fotografie e un gradito buffet hanno completato una piacevole serata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.