CONDIVIDI

Una quarantina di ragazzi e ragazze della scuola secondaria “Goldoni” di Ceregnano, insieme ad una decina di ex alunni, salirà sul palco del teatro Duomo diRovigo, sabato 22 dicembre alle ore 21, per raccontare la storia di Enaiatollah, un bambino di 10 anni, in viaggio da solo dall’Afghanistan all’Italia, passando per Pakistan, Iran, Turchia e Grecia, in cerca di una vita migliore, di un posto dove fermarsi e avere la sua età.

Lo spettacolo “Nel mare ci sono i coccodrilli” è l’adattamento teatrale a cui hanno lavorato alunni e insegnanti, dell’omonimo libro di Fabio Geda. Una storiavera che commuove, un’odissea moderna che accomuna tanti piccolimigranti, che metterà il piccolo protagonista a contatto con la miseria e la nobiltà degli uomini e che, nonostante tutto, non è riuscita a fargli perdere l’ironia né a cancellargli dal volto il suo formidabile sorriso.

La serata del 22, in collaborazione con l’ufficio Migrantes della Diocesi Adria-Rovigo e con la Fita Veneto (Federazione italiana teatro amatori), vuole far riflettere su un tema di grande attualità, ma visto dalla parte dei ragazzi. Perché, come dice Enaiat, «quello che ti cambia la vita è cosa ti capita, non dove e con chi».

Lo spettacolo, con la regia di Roberta Benedetto in sinergia con il lavoro dei colleghi Francesca Marzolla, Tonina Vegnuti e Stefano Forza, è messo in scena dai ragazzi (attori, scenografi, costumiste, tecnici) che lo scorso anno hanno partecipato a due laboratori teatrali pomeridiani di recitazione e scenografia, nell’ambito di un progetto europeo dell’Istituto comprensivo di Villadose, finalizzato all’ampliamento dell’orario scolastico e alla promozione dell’inclusione. Alla base di tutto c’è la convinzione che l’arte teatrale sia una delle forme più autentiche con cui gli alunni possono esprimersi nonché uno degli strumenti più efficaci di socializzazione, prevenzione del disagio, potenziamento dell’autostima e della fiducia in se stessi.

Ingresso gratuito. Info e prenotazione (consigliata) al 349 4297231.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.