CONDIVIDI
In foto Luca Zaia

Un risultato strepitoso, accompagnato da un grande segnale di efficienza con l’approvazione della manovra finanziaria veneta per il 2019 in anticipo di venti giorni rispetto a fine anno,  e la conferma del Veneto come l’unica Regione d’Italia tax free, capace per l’ottavo anno consecutivo di non mettere le mani nelle tasche dei veneti con proprie tasse. Il che significa che in quelle tasche lasciamo più di un miliardo e 150 milioni anche per il 2019. Niente addizionali Irpef regionali ai veneti non è uno slogan, è una difficile promessa mantenuta anche in questa occasione”. 

E’ questo il commento del Presidente Luca Zaia all’approvazione, avvenuta nella serata di ieri in Consiglio, del Bilancio di previsione della Regione Veneto.

“E’ anche un bilancio in linea con le esigenze dei tempi e della gente – aggiunge il Governatore – che contiene risposte per i territori e per le persone: attenzione alle fasce deboli, welfare, sociale, sanità, messa in sicurezza di infrastrutture e ponti, difesa idrogeologica, importanti stanziamenti di compartecipazione per attrarre fondi europei. E’ stato fatto un gran lavoro, in tempi difficili, nei quali l’attenzione a ogni euro che si spende, cosa che qui non è mai mancata, costituisce un obbligo morale, oltre che amministrativo”.

“Per questo lavoro – conclude Zaia – ringrazio tutti coloro che, a vario titolo, hanno collaborato a comporre il puzzle: tutta la mia squadra, la Giunta intera, il Vicepresidente e Assessore al Bilancio Forcolin, il Presidente della Commissione consigliare Montagnoli, i Capigruppo e i Gruppi di una maggioranza ancora una volta coesa ed efficiente, il Presidente dell’Assemblea veneta, Roberto Ciambetti, e l’opposizione per il fattivo e costante contributo al dibattito”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.