CONDIVIDI

Il gruppo di percussioni Art Percussion Ensemble del Conservatorio “C. Pollini”, diretto da Massimo Pastore e composto dai migliori studenti del corso di Percussioni, è stato invitato a due importanti Festival Internazionali riservato alle percussioni, quello di Brno  in Repubblica Ceca per un concerto oggi 7 dicembre e quello di Bjelovar in Croazianel gennaio 2019.

Il repertorio vanta tre composizioni per percussioni di autori contemporanei di grosso livello: The Martians Tribes del francese Emmanuel Sejourné, con cui l’Ensemble si è esibito di recente riscuotendo molto successo in un concerto presso Auditorium Pollini lo scorso 6 ottobre, Floating Rocks del padovano Stefano Bellon, per sestetto in prima esecuzione assoluta scritto per Massimo Pastore e Motus II per quartetto del compositore estone Erkki-Sven Tüür.

La rilevanza internazionale è rappresentata dalla presenza di altri Ensemble di percussioni provenienti dall’Austria, Romania e Repubblica Ceca.

Lo stesso programma verrà riproposto in Croazia con l’aggiunta della composizione Alone or together dell’americano Eugene Novotney in un nuovo arrangiamento proposto  dall’Ensemble.

L’Art Percussion Ensemble aggiunge così ulteriore prestigio internazionale dopo le apparizioni ai Festival di Copenhagen, Cracovia, Freiburg. Sul suolo nazionale il gruppo è apparso in diversi Festival tra cui Torino, Bologna, Siena e Venezia. Ha collaborato con artisti di fama internazionale tra cui Emmanuel Sejourné, Makoto Nakura, Bernhard Wulff e vanta nel suo repertorio opere dei maggiori compositori viventi e del ‘900 storico. Ha inciso due CD e una nuova registrazione è in programma nel 2019.

Art Percussion Ensemble

Alberto Anhaus, Micaela Bellussi, Emanuel Bollotto, Pietro Squarzon, Leonardo Tolio, Leonardo Tirindelli, Carlo Tosato, Andrea Zamengo

Massimo Pastore direzione

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.