CONDIVIDI

La rigenerazione urbana è una delle sfide per le città, come strumento per combattere il degrado, recuperare spazi dismessi e frenare il consumo di suolo. A questo tema è dedicato un percorso di quattro incontri, che prenderà il via venerdì 30 novembre 2018, alle 16.00 al Centro servizio volontariato di Rovigo. Il primo appuntamento, dal titolo “Teoria del cambiamento, analisi del bisogno e definizione della logica di intervento”, presenterà strumenti, tecniche e metodi di progettazione partecipata, andando a coprire il processo strategico dall’analisi di un bisogno sino alla definizione creativa e innovativa di soluzioni di intervento, in grado di assicurare impatti rilevanti e sostenibili nel tempo. Sarà condotto da Lorenzo Liguoro, docente di Europrogettazione, e Giulio Mattiazzi, ricercatore e docente.
Tutti gli appuntamenti si terranno nella sede del Csv, in viale Tre Martiri, 67/F a Rovigo. Un secondo appuntamento, è previsto per sabato 15 dicembre, dalle 10.30 alle 14.30, con Andrea Mariotto della Fondazione Innovazione Urbana, che curerà il seminario su “Partnership pubblico-privata, reti multi-attore e coinvolgimento delle comunità”. Si prosegue poi con il nuovo anno, con il laboratorio di venerdì 18 gennaio, dalle 16.00 alle 20.00, dedicato alla dimensione spaziale degli interventi di rigenerazione e all’integrazione degli elementi fisici nel design del progetto, curato da Luca Velo, architetto e ricercatore, e Stefano Munarin, professore associato di Urbanistica. Infine, il 15 febbraio, sempre dalle 16.00 alle 20.00, il laboratorio “Fundraising e organizzazione sostenibile per l’impatto sociale”, con l’esperta in raccolta fondi, Martina Bagicalupi.
Il ciclo è parte del progetto “#Tuttamialacittà”, promosso dai Csv di Venezia, Verona, Vicenza, Padova e Rovigo con lo Iuav di Venezia e finanziato dal Comitato di gestione del fondo speciale regionale per il volontariato del Veneto. Rivolto alle associazioni del territorio, intende supportare e incoraggiare la progettazione di azioni culturali e sociali di rigenerazione urbana e di riappropriazione degli spazi.
Il tema è di grande interesse anche per molte organizzazioni di volontariato. La rigenerazione urbana, infatti, non è solo l’intervento di recupero materiale di edifici dismessi, ma una visione più ampia, che contribuisce a contrastare il degrado delle aree abbandonate e ha un impatto positivo dal punto di vista ambientale, poiché frena il consumo di suolo, recuperando invece l’esistente. I progetti di rigenerazione urbana, poi, sono spesso collegati a progetti di riqualificazione sociale, culturale, economica o ambientale e possono dare vita a spazi fruibili per attività e servizi delle associazioni.
“Il Csv di Rovigo sta investendo sulle nuove forme di coprogettazione – commenta il presidente, Massimiliano Antonioli – Questo corso, realizzato con altri Csv del Veneto e coordinato da Venezia, risponde ad uno dei nostri compiti istituzionali, ossia formare i volontari e qualificare l’operato delle associazioniUn elemento importante è l’alta qualità della formazione, che sarà condotta da docenti in ambito universitario, ma che hanno anche esperienze nel campo della rigenerazione urbana“.
La partecipazione al corso è gratuita, ma per ragioni logistiche l’iscrizione è obbligatoria entro il 28 novembre. Per informazioni e iscrizioni, contattare il Csv di Rovigo al numero 0425.29637 o scrivere a info@csvrovigo.it. Il programma completo è sul sito www.csvrovigo.it

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.