CONDIVIDI

La gestione multidisciplinare e multiprofessionale in oncologia permette di prendere in carico il paziente in tutte le fasi della malattia, migliora la risposta ai trattamenti, favorisce il tempestivo accesso a terapie riabilitative e di supporto e consente di gestire efficacemente l’eventuale ripresa di malattia.

Questo moderno approccio delle patologie consente una migliore sinergia delle figure professionali coinvolte e una più efficace e completa presa in carico del paziente. Se ne parlerà all’interno di un incontro informativo rivolto alla popolazione, organizzato dal Comune di Conegliano in collaborazione con la Ulss2,  che si terrà venerdì 9 novembre inizio ore 20.30 presso l’aula magna del Convento San Francesco di Conegliano.

Il presupposto indispensabile è un nuovo modello di organizzazione in cui il paziente e’ gestito in modo completo nella fase diagnostica, terapeutica e riabilitativa,favorendone una più rapida ripresa alle attività sociali.

A partire da ciò si affronteranno poi le questioni legate alla diagnosi e dalla terapia delle neoplasie maligne urogenitali, in particolare del rene e della prostata rappresentano patologie che da tempo vengono affrontate in collaborazione multidisciplinare tra le Unità Operative Complesse di Radiologia e Urologia dell’Ospedale di Conegliano. 

Questi due Reparti hanno creato un team  che in modo sinergico tratta i pazienti offrendo le scelte diagnostiche e terapeutiche più moderne: la prostate unit e la terapia mininvasiva del rene (ablazione) e della prostata sono tra le attività più apprezzate dell’ospedale civile di Conegliano.

Durante l’incontro pubblico queste casistiche saranno illustrate grazie all’ausilio di casi clinici.

Seguirà il dibattito con domande dal pubblico nello scopo divulgativo della serata.

 

Di seguito il programma intregrale: 

Venerdì 9 novembre 2018 ore 20.30

Convento San Francesco – Conegliano

Saluti introduttivi

Fabio Chies, Sindaco Città di Conegliano

Sonia Colombari, Assessore Servizi Sociali Città di Conegliano

Francesco Benazzi, Direttore Generale Ulss 2

Interventi

I percorsi virtuosi in un contesto sanitario in continuo cambiamento

Dott. Michelangelo Salemi

La terapia mini invasiva nella chirurgia urologica, quando e come

Dott. Salvatore Valerio – Dott. Federico Petrucci;

Innovazioni diagnostico terapeutiche nelle neoplasie urogenitali

Dott. Gianluca Piccoli – Dott.ssa Laura Spezia – Dott.ssa Maria Alessandra Attanasio

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.