CONDIVIDI

Sul versante delle piccole opere il Governo è al fianco dei Comuni, da loro sostegno, attivo e fattivo.

Non è un caso che il Ministro Danilo Toninelli, insieme alla Sindaca di Roma, Virginia Raggi,  pochi giorni abbiano fatto un sopralluogo a sorpresa al cantiere della ciclabile di via Nomentana.

Partendo da Porta Pia fino ad arrivare a viale Regina Margherita i due hanno voluto vedere come proseguono i lavori. Ed hanno potuto constatare che il primo tratto di 400 metri è quasi completato. Hanno fatto pure una promessa: “quando sarà pronto lo inaugureremo alla presenza di tutte le istituzioni”.

L’intervento prevede la realizzazione di quasi 4 chilometri di pista ciclabile fino a Valle d’Aosta-via Valdarno.

Con entusiasmo Virginia Raggi si è lasciata andare affermando che “ quest’opera era attesa da anni, noi l’abbiamo ripresa in mano, grazie una programmazione puntuale e precisa. È l’ennesimo tassello che va ad ampliare la mappa dedicata alla ciclabilità. Un piano per Roma che vogliamo ampliare, progettando anche una pista ciclabile su viale Regina Margherita, che colleghi il quartiere Parioli con l’Università La Sapienza. Un nuovo tracciato che possa ricollegarsi quindi con la pista che stiamo realizzando su via Nomentana. Intanto i cantieri proseguono. Risultati visibili, nuovi passi in avanti per ridisegnare il volto della nostra Capitale”.

Raggianti, il Ministro e la Sindaca si sono concessi ai fotografi e ai selfie.

Sul versante delle grandi opere “il Governo potrà agire una volta verificata l’utilità delle singole opere e la loro sostenibilità nel contesto attuale, e potrà anche valutare l’eventuale vantaggio e gli eventuali costi di tutte le alternative che saranno ipotizzate, compresa quella di recedere dalla prosecuzione dell’opera”. Il Ministro Danilo Toninelli ha risposto in questo modo a una interrogazione sulla Tav, durante il question time in Aula alla Camera, aggiungendo che i risultati delle analisi costi-benefici edelle valutazioni tecnico-giuridiche saranno rese note “nei prossimi mesi” per tutte le grandi opere”.

Siamo solo noi a pensare che qualcosa ci stia sfuggendo?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.