CONDIVIDI
Antonella Ruggiero & Maurizio Di Fulvio

Pesaro città della musica Unesco e importante approdo del Mare Adriatico ospita l’8 agosto la seconda Festa delle culture adriatiche e mediterranee. L’obiettivo è, come nella prima edizione del 2017, quello di unire con la cultura le due sponde del Mare Adriatico, con un titolo nuovo all’insegna di una proposta più ricca e articolata: AdMed Pesaroè infatti il nome della festa 2018, con un programma di incontri e concerti che riempiranno la serata a partire dalle 18.30.

Grazie alla collaborazione tra Comune di PesaroAMAT e Associazione Adriatico Mediterraneo, i suoni e le parole del mare riempiranno quattro diversi luoghi della città della musica: il cortile di Palazzo Mosca, i giardini Riz OrtolaniRocca Costanza e Palazzo GradariAdMed Pesaro rappresenta la prima tappa del progetto sulle cultureadriatiche e mediterranee che prosegue con il Festival Adriatico Mediterraneo che si svolgerà ad Ancona dal 29 agosto al 1 settembre.

L’obiettivo è percorrere quelle rotte di cultura, di musica, di lingue che, oggi come ieri, attraversano l’Adriatico e lo rendono un ponte tra mondi in realtà strettamente legati. Pesaro si conferma così città della musica come momento di dialogo e conoscenza e un importante snodo culturale dell’Adriatico.

Il mood musicale del Mediterraneo sarà filtrato e interpretato attraverso il jazz, la canzone d’autore e un dj set. Sul fronte letterario sarà presentato il nuovo romanzo di un autore del territorio ambientato tra Balcani e Appennino. A dare il via ad AdMed Pesaro 2018 sarà dunque alle 18.30 nel cortile di Palazzo Mosca lo scrittore Massimo Contiche presenterà il suo ultimo romanzo “Westland”. Alle 19.30 il concerto aperitivo ai giardini Riz Ortolani con Farlibe duo & Daniele Sepe è l’occasione per un avvio di serata che unisce jazz e sound profondamente mediterraneo. L’appuntamento clou è alle 21.30 a Rocca Costanza: Antonella Ruggiero – nell’ambito del cartellone di Rocca Costanza Scena Aperta – sarà in concerto con Maurizio Di Fulvio group. Da un lato c’è una delle voci più belle e versatili della musica italiana, capace di passare dal pop al registro lirico, dall’altro ad accompagnarla si esibisce un gruppo d’avanguardia tra i più importanti della scena internazionale, il tutto con un repertorio eterogeneo, con radici nel classico e nel jazz sulle quali crescono reinterpretazioni di musiche legate alla tradizione marinara. A chiudere AdMed Pesaro sarà, alle 23.30 al GRÀ (Palazzo Gradari), il set musicale di Sangennarobar, dj partenopeo che mixa Napoli e un’eterogenea tribù di suoni provenienti dai porti più disparati.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito tranne il concerto di Antonella Ruggiero e Maurizio Di Fulvio group per il quale è previsto un biglietto a 15 euro, ridotto 10 euro. Informazioni e vendita: Biglietteria Tipico.tips 0721 34121 e biglietterie circuito AMAT 071 2072439. Biglietteria a Rocca Costanza 334 3193717, il giorno del concerto da un’ora prima dell’inizio.

Il dettaglio degli appuntamenti

ORE 18.30

CORTILE DI PALAZZO MOSCA – MUSEI CIVICI [PIAZZA MOSCA, 29]

MASSIMO CONTI

PRESENTAZIONE DEL NUOVO ROMANZO WESTLAND

Il muro di Berlino è crollato da poco e così uno dopo l’altro sono caduti anche tutti i regimi dell’Est europeo. Rivolte e guerre civili scoppiano un po’ dappertutto. Dall’Albania arrivano via mare sulle coste pugliesi i primi profughi. Tra di essi tre strani individui scappati dal Circo di Stato della Transnistra, una minuscola repubblica dell’ex URSS, ora indipendente. Sono accusati di aver sottratto i soldi custoditi nella cassaforte del direttore del circo. Due funzionari del disciolto Partito Comunista nonché impiegati amministrativi del circo, si precipitano sulle loro tracce a bordo di uno sgangherato Ape Car acquistato a Bari da un pescivendolo senza scrupoli. La meta dei tre fuggiaschi è Ginevra. Nella città Svizzera durante una freddissima estate di duecento anni prima uno scrittore e una scrittrice, in compagnia di altri giovani e brillanti intellettuali, hanno trasformato i loro incubi notturni in due miti letterari intramontabili: Dracula il vampiro e la Creatura del dottor Frankenstein. I tre profughi sono braccati, senza una lira, sempre affamati e hanno con loro un neonato messo in salvo nel naufragio del loro gommone. Devono continuamente nascondersi e possono contare solo sulle loro gambe per spostarsi e sul loro spirito di adattamento. Un viaggio epico lungo l’appennino nelle contraddizioni dell’Italia contemporanea di fine XX secolo, un pellegrinaggio alla ricerca delle proprie origini, una ballata western dove niente è quel che sembra, tra pregiudizi, solidarietà e incontri che cambieranno la vita di tutti i protagonisti.Colonna Sonora di Goran Bregovic and the Wedding and Funerals Orchestra.

ORE 19.30

GIARDINO RIZ ORTOLANI [PALAZZO RICCI, VIA SABBATINI]

CONCERTO APERITIVO

FARLIBE DUO FEAT DANIELE SEPE

Il progetto Farlibe quest’anno festeggia il suo decennale. Un viaggio nato dal caso, e dall’amore per la canzone d’autore in lingua yiddish, e che ha trovato altri approdi con naturalezza.

Un percorso fertile da cui sono nati tre dischi Betam soul,Farlibe Mirazh, abbracciando anche la creativa invenzione letteraria delle “Le città invisibili” di Italo Calvino. È ora in procinto di lavorare sul nuovo progetto Eroine dedicato alle donne dell’Odissea e, per festeggiare dieci anni di musica insieme, è felice di collaborare col grandissimo Daniele Sepe, musicista trasversale e poliedrico che quest’anno seguirà il Duo in Tour.

Daniele Sepe nasce a Napoli nel 1960, studia flauto al Conservatorio e si unisce al Gruppo Operaio E Zezi di Pomigliano d’Arco. Inizia a suonare il sassofono e collabora come turnista di sala con chiunque, dai Bisca a Nino D’Angelo, da Gin Paoli a Eduardo De Crescenzo, dai 99 Posse a Peppino Gagliardi. Nel 1998, ottiene la Targa Tenco per il miglior album in dialetto. Ama esplorare generi e stili diversi, dalle canzoni di lotta alla musica bretone; firma le musiche per Amnesia di Gabriele Salvatores, e continua a dare alle stampe album in cui spazia liberamente in diversi ambiti musicali.

ORE 21.30

ROCCA COSTANZA

ANTONELLA RUGGIERO

& MAURIZIO DI FULVIO GROUP

STRALUNATO RECITAL

Antonella Ruggiero voce

Maurizio Di Fulvio chitarra

Renzo Ruggieri fisarmonica

Ivano Sabatini contrabbasso

Davide Marcone percussioni

Antonella Ruggiero, la più eclettica e versatile tra le cantanti italiane, presta la sua voce cristallina ad un repertorio eterogeneo per cultura e provenienza. Grazie alla sua elevatissima estensione vocale, alterna il registro pop a quello lirico di soprano leggero, passando dalla musica classica e contemporanea al jazz e al tango, dalla musica sacra ecorale a quella bandistica e popolare. Nata a Genova nel 1952, è stata membro fondatore nel 1975 dei Matia Bazar, gruppo pop con il quale ha conseguito riconoscimenti in tutto il mondo e che ha lasciato nel 1989 per la carriera solista. Nel 1998 e nel 1999 si classifica seconda a Sanremo. Nel novembre del  2001 esce Luna crescente – Sacrarmonia, disco realizzato con gli Arkè Quartet, incentrato sulla musica sacra e classica, che porterà la porta ed intraprendere nuove avventure musicali e una lunga tournée “sacra” in chiese, basiliche e teatri, non solo in Italia ma anche all’estero. Nel 2004 è la prima ed unica cantante ad aver ricevuto il permesso di cantare nella Santa Casa del Santuario di Loreto. Nel 2008, accompagnata dal GuitArt Quartet, reinterpreta pezzi di Astor PiazzollaCarlos GardelJuan Luis GuerraLuis Miguel. Nel 2008 collabora con l’Orchestra d’archi del Maggio Musicale Fiorentino. Negli ultimi anni è emerso l’aspetto più poliedrico e sperimentale con Sacrarmonia, progetto dedicato alle musiche sacre del mondo, con l’omaggio ad Amalia Rodriguese e al fado portoghese, con Quattro passi per Broadway, un concerto dedicato ai brani più celebri dei Musical di Broadway (Tonight, Over The Rainbow, Summertime), econ Stralunato Recital, una sorta di raccolta dove la cantante propone dal vivo le sue canzoni più famose.Insieme a lei c’è il Maurizio Di Fulvio Groupgruppo d’avanguardia, tra i più importanti della scena internazionale, in cui predominano eleganza strumentale, equilibrio tecnico-esecutivo e sound inconfondibile. Costituito dal chitarrista-compositore Maurizio Di Fulvio, dal fisarmonicista Renzo Ruggieri, dal contrabbassista Ivano Sabatini e dal batterista-percussionista Davide Marcone, tutti musicisti dalla solida preparazione edotati di equilibrato senso dell’estetica musicale, il gruppo si esibisce da oltre un decennio in performance intense e cariche di pathos nei maggiori festival europei ed americani a fianco dei grandi musicisti contemporanei.

ORE 23.30

GRÀ [PALAZZO GRADARI, VIA G. ROSSINI 24]

SANGENNAROBAR, DJ SET.

I dj set Sangennarobar portano sulla pista la musica di molte tribù: antiche ed isolate nel tempo, dalle tradizioni popolari intatte; tecnologiche e digitali delle realtà urbane moderne; contaminate dai loro spostamenti o dalla vicinanza con altre tribù. Dalle stesse casse fanno il loro ingresso indiani col sitar, percussionisti africani, argentini con il kahon, ballerine di tango, tarantella, danzatrici del ventre, cantanti bulgare e violinisti nomadi. Si alternano e si mischiano in una danza semplice ed istintiva. I “devoti” di Sangennarobar sono altrettanto colorati. C‘è il turista straniero di passaggio che riconosce una musica tradizionale del suo paese e si mette a ballare, i gruppi di amanti della taranta e dei balli sul tamburo che danzano in cerchio, gli appassionati della cultura e del sound nero, musicisti sperimentatori amanti degli incroci tra i suoni e tutti i curiosi della musica wordlbeat.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.