CONDIVIDI
In foto il museo "Casa Cervi" in provincia di Reggio Emilia

La Festa del 25 aprile a Casa Cervi è un evento ormai entrato nella consuetudine della Festa della Liberazione a livello nazionale. Migliaia di cittadini da tutta Italia, da ormai 15 anni, hanno scelto Casa Cervi come luogo prediletto per celebrare questa festa nazionale, in maniera antiretorica e conviviale, tra musica e grandi ospiti istituzionali, dal mondo della cultura e della cittadinanza attiva.

Dal 25 aprile di Casa Cervi sono passate moltissime cariche dello Stato, personalità nazionali ed internazionali, artisti impegnati, ma soprattutto moltissimi cittadini che animano una giornata di festa con uno spirito unico, impossibile da ritrovare altrove: l’importanza di una data del calendario civile, in un luogo altamente simbolico, con l’atmosfera di un ritrovo spontaneo e familiare a misura di ogni età e sensibilità.

Un’importante novità di quest’anno riguarda la Vigilia della Liberazione, martedì 24 aprile 2018, con una serata tutta dedicata alla Costituzione, nel 70° Anniversario della sua entrata in vigore. La Vigilia della Liberazione dalle ore 20.00 alle ore 2.00: TUTTA LA COSTITUZIONE A VOCE ALTA… Venite ad incontrarla La lettura integrale della Carta Costituzionale dentro e fuori Casa Cervi, in occasione del 70° Anniversario della sua entrata in vigore. Con MAURIZIO VIROLI, filosofo politico e PAOLO PAPOTTI, ANPI formazione La Costituzione sarà ovunque durante la Festa di quest’anno, nel 70° anniversario della sua entrata in vigore, non solo per la speciale iniziativa in programma alla Vigilia della Liberazione, ma anche in senso letterale, su pannelli espositivi, con gli stralci più significativi della Carta fondamentale della nostra Repubblica, lungo tutti i percorsi della Festa, dentro e fuori Casa Cervi, in mezzo al popolo della Liberazione.

La grande manifestazione del 25 aprile si svolgerà come ogni anno dalle ore 10 alle ore 20 del 25 aprile in tutta l’area dell’Istituto Cervi, il vecchio podere della famiglia Cervi, tra Campegine e Praticello, nel Comune di Gattatico. Coinvolgerà sia le strutture della Casa Museo, aperta al pubblico ininterrottamente per l’occasione da mattina a sera e sede di incontri e spettacoli durante tutta la giornata. Soprattutto, la manifestazione si svolgerà nelle aree esterne di Casa Cervi: il cortile della Casa Museo, l’aia, il parco agroambientale e il grande prato stabile dove si affaccia il Palco del 25 aprile, il cuore della festa da cui parole e musica risuoneranno tutto il giorno.

All’interno dell’area della festa i visitatori troveranno stand informativi, punti ristoro, spazi di ritrovo, ambienti di spettacolo esterni ed interni, bancarelle associative e commerciali. Oltre che tutti i servizi necessari per lo svolgimento della festa. Il 25 aprile a Casa Cervi è reso possibile dai tantissimi volontari, associazioni, istituzioni, ospiti autorevoli e partecipazioni internazionali, che con la loro presenza confermano il ruolo di questo luogo come punto di riferimento per i temi e i valori dell’antifascismo, della legalità e della pace. Non solo dunque luogo di conoscenza e studio della Resistenza, ma anche un punto di aggregazione per tutte le comunità e i cittadini che vivono il 25 aprile come una grande festa della democrazia antifascista.

Con l’Istituto Cervi da sempre al fianco di questa grande manifestazione: Regione Emilia-Romagna, Provincia di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia, Comune di Gattatico, Comune di Campegine, ANPI, Libera contro le mafie, ARCI, Cia – Agricoltori italiani e Fondazione Famiglia Sarzi. Con il sostegno di Cassa Padana e il media partner Telereggio. Come ogni anno, il programma di eventi è in costante evoluzione fino agli ultimi giorni, ma abbiamo il piacere di annunciare in anteprima i primi importanti ospiti in PROGRAMMA alla Festa della Liberazione 2018. Il cuore degli eventi, come da tradizione, si svolge nel pomeriggio, quando sono attesi tantissimi giovani e famiglie per il programma del giorno e per un 25 aprile che significa soprattutto contenuti e grandi ospiti che rispondono al richiamo antifascista di Casa Cervi. Alle 14,30 l’apertura ufficiale delle Celebrazioni con il saluto della Presidente dell’Istituto Cervi, Albertina Soliani, d i Giammaria Manghi, Presidente Provincia di Reggio Emilia, e del Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi.

A partire dalle ore 15 si alterneranno sul palco numerose testimonianze di Resistenza dall’Italia e dal mondo. Avremo l’onore di ascoltare la testimonianza di Nando Dalla Chiesa, presidente onorario di Libera contro le mafie, l’intervento del giornalista Diego Bianchi, meglio conosciuto come “Zoro”, il contributo di Maurizio Viroli, filosofo politico dell’Università di Princeton, che sale sul palco del 25 aprile dopo la serata del 24 aprile dedicata alla Costituzione e ai giovani, e infine, in rappresentanza di un popolo ancora oggi perseguitato, Soran Ahmad, Segretario Istituto Internazionale di Cultura Kurda.

Al 25 aprile a Casa Cervi non possono mancare i concerti che, per tutto il pomeriggio, a partire dalle 13,30, arricchiranno la festa di colori, musica e valori: Bandabardò, Mosche di Velluto Grigio, Mé, Pék e Barba e il Duo Mezza Pensione. In chiusura della Festa il Dj set resistente a cura di Mark Bee. Per tutta la giornata funzioneranno gli stand di ristoro e gastronomici della tradizione reggiana, e gli spazi espositivi delle Associazioni e del commercio equo solidale. Sarà attivo per tutta la giornata, dalle ore 10 alle ore 20, il servizio gratuito di navetta continua dai parcheggi della Festa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.