CONDIVIDI
rex
rex

Il telefono squillò all’improvviso. Erano quasi le sette di sera. La mamma era ancora fuori e Lisa era sola in casa. “Pronto casa Zanin” disse con professionalità la piccina.

“Ciao Lisa sono io Rex” disse in lupesco il cagnone.

Lisa era felicissima e lo divenne ancora di più quando apprese che Rex sarebbe venuto a trovarla il giorno dopo.

Rex arrivò infatti prima delle 8 giusto in tempo per accompagnarla a scuola.

Quando arrivarono a scuola tutte le sue amiche sgranarono gli occhi soprattutto quando si diedero la zampa.

“Ma quello è Rex” chiese Giada.

“Certo” rispose Lisa

“Venite da me oggi?”

“Non credo dobbiamo girare uno spot”

Giada rimase senza parole, una volta tanto Lisa era riuscita a farle tenere la bocca chiusa.

Il pomeriggio andarono dalla zia Isabella e Lisa presentò Rex a tutti gli animali.

La gattina Nina all’inizio era un po’ dubbiosa ma dopo un po’ fecero amicizia.

Arrivò poi il regista e montarono il set.

C’erano un sacco di luci e di uomini che gridavano ordini.

Lo spot era sull’amicizia. Lisa vestita da fata dei boschi doveva raccogliere tutti gli animali e poi suonando il tamburo li doveva radunare al centro dell’aia. Poi tutti si sedevano intorno a lei e lei cantava: “Ogni animale rappresenta un colore e tutti insieme formiamo l’arcobaleno. Tutti i colori del cielo, tutti i colori della pace. Bambini e animali siamo tutte creature di Dio e ci vogliamo bene”.

A questo punto gli animali ognuno con la sua lingua, dissero: “Grazie Lisa, ti vogliamo bene”.

Il regista disse STOP, buona la prima e tutti si sedettero a tavola e mangiarono e cantarono fino a che caddero sfiniti addormentati.

REX si trasformò in un comodo cuscino e Lisa si addormentò con Billy in una mano e la gattina Nina nell’altra.

Fece sogni bellissimi mentre le stelle nel cielo le mandavano tanti bacini.

(Bloc Notes di Gianni Magnan)

————–
ARTICOLI CORRELATI:  la vita carceraria | le favole per Lisa | la storia politica provinciale dal 1975 in avanti | canzoni e poesie | riflessioni sull’economia

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.