Marlene Kuntz: Nuotando nell’aria

384
CONDIVIDI

Pelle: è la tua proprio quella che mi manca in certi momenti e in questo, momento è la tua pelle ciò che sento, nuotando nell’aria. Odori dell’amore nella mente dolente,tremante,ardente, il cuore domanda cos’è che manca perché si sente male,molto male, amando,amando amandoti ancora. Nel letto aspetto ogni giorno un pezzo di te un grammo di gioia del tuo sorriso e non mi basta nuotare nell’aria per immaginarti: se tu sapessi che pena. Intanto l’aria intorno è più nebbia che altro l’aria è più nebbia che altro. E’ certo un brivido averti qui con me in volo libero sugli anni andati ormai e non è facile dovresti credermi sentirti qui con me perché tu non ci sei mi piacerebbe sai sentirti piangere anche una lacrima per pochi attimi mi piacerebbe sai sentirti piangere anche una lacrima per pochi attimi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.