CONDIVIDI
colomba

Quando Gesù era Bambino era un po’ discolo e faceva preoccupare la mamma perché essendo il Figlio di Dio spesso si divertiva a creare le cose dal nulla. Era una specie di maghetto.

Lui era buono ma come tutti i bambini credeva che anche gli adulti fossero come lui. Purtroppo ci sono invece anche quelli che non si comportano bene.

Tale era ad esempio l’oste del paese, che avendo saputo che Gesù era in grado di trasformare l’acqua in vino, gli portava ogni giorno un otre di 25 litri di acqua che una volta trasformata vendeva come ottimo vino a caro prezzo.

I venditori di vino si arrabbiavano e andavano a lamentarsi dalla madonna.

Lei capiva ma non sapeva come fare a dirlo a Gesù, senza togliergli quella sua bellissima fiducia nella bontà del mondo.

La sera pregò a lungo e chiese a Dio di trovare una soluzione.

La mattina dopo trovò davanti a casa una colomba ed un lupo (lo stesso che avrebbe poi incontrato anche San Francesco). La colomba si posò sulla sua spalla e il lupo si sdraiò ai suoi piedi mentre le nuvole si aprivano e una voce tonante che solo lei poteva udire le disse “Dai questi animali a Gesù e digli che esaudisca i desideri di quelli a cui la colomba volerà intorno e di non ascoltare quelli che saranno scacciati dal lupo”.

La Madonna sorrise, chiamò Gesù e consegnandogli gli animali, spiegò il significato di quelle bestie.

Gesù fece di sì con la testa per dire che aveva capito e chiese: “Posso dare loro un nome?”

La Madonna sorridendo disse “Certo”.

Gesù allora allungò il braccio destro e fece accomodare la colomba e con voce di miele disse: “Tu sei bianca come il latte più puro, saggia come il più grande dei sapienti e buona come il più puro degli uomini e per questo ti chiamerò Libertà. Tu invece che sembri così cattivo sei invece solamente giusto e per questo sarai combattuto e calunniato ma chi si affiderà a te sarà sempre amato e protetto e per questo ti chiamerò Zio Gianni”.

Gli animali fecero grande festa e Gesù poté crescere felice e nessuno approfittò più della sua bontà.

La Madonna come tutte le mamme sorrideva felice. Il suo Bambino era protetto e amato. Anche Dio nell’alto dei cieli approvava Beato mentre gli angeli cantavano la sua gloria nei cieli.

(Bloc Notes di Gianni Magnan)

————–
ARTICOLI CORRELATI:  la vita carceraria | le favole per Lisa | la storia politica provinciale dal 1975 in avanti | canzoni e poesie | riflessioni sull’economia

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.