CONDIVIDI
cella
cella

Quando mi hanno detto che il rappresentante degli approvvigionamenti esterni si chiama Moschea pensavo che si trattasse di un soprannome datogli dagli arabi, invece era semplicemente la pronuncia veneta del suo cognome. meglio così altrimenti bisognava pregarlo 5 volte al giorno per avere qualcosa.

***

nel mondo dei bambini si usano spesso i diminutivi. Un modo per ridurre la durezza delle cose. Sarà forse per questo che nel carcere tutto è detto con i diminutivi. Chi pulisce i pavimenti è lo scopino. C’è il magazzino. Se vuoi qualcosa devi fare la domandina. Se vuoi ordinare il sopravvitto dei fare riferimento allo spesino.

Oppure si usano termini aulici. Per presentare istanze c’è lo scrivano che porta alla memoria scene medievali o letture della gioventù come il Libro Cuore (il libro non l’olio). Ricordate il piccolo scrivano fiorentino?

Tutti questi “ino” riportano a facili rime, ma quello però non c’è. Il sesso è vietato.

***

Qui non ci sono Supereroi. Ma giocando coi nomi si può fare riferimento all’Uomo Ragno. Il nostro soggetto non si arrampica sui muri ma litiga con tutti. E’ sempre arrabbiato e urla dall’alba al tramonto.

Assomiglia a quello dei Brutos che prendeva sempre gli schiaffi (ne ha presi anche lui molti) ma aveva sempre una buona cera.

Lui invece è malaticcio, ha 2 vertebre incrinate. E’ invalido al 75%. Dopo essere stato malmenato da un compagno di cella ha preso a girare per il carcere con una sciarpa di lana calzata a mo’ di colalrino che non si leva neanche in doccia.

In questo modo pensa di convincere la medico a mandarlo all’ospedale, ma lei non lo capisce.

Al termine dell’ennesima lite lo ha cacciato dallo studio medico al grido di “Fuori di qui animale!”.

Da alcuni giorni non si vede più. I maligni dicono che dopo aver girato tante celle l’abbiano messo nella cuccia di Milady, il cane della Direttrice, ma noi invece preferiamo pensare che sia uscito per fine pena.

(Bloc Notes di Gianni Magnan, 2 – Segue)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.