CONDIVIDI
unesco-delta-del-po
Forum dei Giovani MAB 2017 - Delta del Po

Firmato l’accordo per la realizzazione dell’iniziativa in programma dal 18 al 23 settembre 2017

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa hanno firmato oggi l’accordo per la realizzazione del “Forum Mondiale dei Giovani MAB 2017” in programma dal 18 al 23 settembre nella Riserva della Biosfera del Delta del Po. L’evento vedrà confrontarsi sui temi dello sviluppo sostenibile alcune centinaia di giovani dai 18 ai 35 anni provenienti da 120 Paesi del mondo in rappresentanza delle 669 Riserve della Biosfera del programma MAB.

cariparo-delta-del-po
Fondazione Cariparo

Alla firma dell’accordo sono intervenuti Antonio Finotti, Presidente della Fondazione, ente che ha sostenuto l’organizzazione del Forum con 270.000 euro, e Barbara Degani, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Ambiente, che ha concesso il patrocinio al progetto. Presenti all’incontro anche Ana Luiza Thompson-Flores, Direttore dell’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, e Cristiano Corazzari, Assessore al Territorio, Cultura, Sicurezza, Parchi e Aree Protette della Regione del Veneto, che ha stanziato per l’iniziativa 40.000 euro.

Il Forum nasce dalla convinzione che i giovani rappresentano il futuro delle Riserve della Biosfera e che il loro contributo di idee è quindi fondamentale per governare al meglio questi territori. Attraverso diversi momenti di incontro e dibattito si punterà ad offrire ai partecipanti l’opportunità di diventare attori del programma MAB e garantire così lo sviluppo sostenibile delle proprie comunità. E proprio nello spirito di dare voce ai giovani, a breve verrà avviata una consultazione online per raccogliere da loro aspettative, osservazioni e suggerimenti utili a definire meglio i temi al centro del Forum.

Nel frattempo gli organizzatori hanno identificato tre aree tematiche attorno a cui sviluppare la riflessione. Un primo filone sarà quello del contributo dei giovani alla vita delle Riserve della Biosfera, tenendo presente che i giovani di queste aree manifestano bisogni, quali ad esempio l’autorealizzazione, che meritano di essere soddisfatti all’interno delle Riserve stesse. Un secondo filone mirerà a far sì che i partecipanti interessati ad approfondire le tematiche dello sviluppo sostenibile possano confrontarsi con il mondo accademico e della ricerca, in modo da individuare possibili percorsi formativi funzionali ad acquisire una preparazione specifica su questi temi.

Da ultimo verrà dato spazio alle testimonianze e allo scambio di buone pratiche e di idee imprenditoriali tra giovani che lavorano nell’ambito della conservazione e della gestione delle Riserve della Biosfera.

Fra le attività preparatorie in programma, a maggio un incontro delle Riserve della Biosfera Italiane per l’elaborazione di una strategia utile a favorire l’innovazione tecnologica e a promuovere le politiche giovanili mentre un evento internazionale a settembre sarà dedicato al tema degli effetti dei cambiamenti climatici nelle aree deltizie.

Per maggiori informazioni: http://www.unesco.org/new/myforum2017

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.