È uscito “Le ragioni del NO”, da Altreconomia un libro tascabile che spiega il referendum costituzionale

953
CONDIVIDI

Altreconomia affronta il dibattito nel merito con “Le ragioni del NO”, guida tascabile al referendum costituzionale. E invia una copia-omaggio all’ambasciata USA

Altreconomia ha pubblicato “Le ragioni del NO. Guida al voto per il referendum costituzionale”. È un libro tascabile per tutti, che spiega in modo chiaro, sintetico e completo -articolo per articolo, tema per tema- la riforma costituzionale su cui siamo chiamati in autunno. Anche in edizione digitale

Un piccolo libro tascabile (96 pagine), low cost (4 euro il prezzo di copertina, 1,99 per l’edizione digitale) e “popolare” (pubblicato grazie a un crowdfunding), per dire “no”, a ragion veduta.
L’ultima sfida di Altreconomia edizioni si intitola “Le ragioni del NO. Guida al voto per il referendum costituzionale”. “È un libro pratico” spiega l’editore, che ne ha inviato una copia all’ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma, dopo che le dichiarazioni dell’ambasciatore John Phillips hanno rivelato una conoscenza sommaria della materia.

L’obiettivo di questo pamphlet è infatti quella di rendere comprensibile a tutti un tema complesso. Il libro spiega infatti in modo chiaro, sintetico e completo i contenuti della “riforma” costituzionale, evidenzia quali siano i rischi per la democrazia e la sovranità popolare (anche legati al sistema elettorale previsto dall'”Italicum”) e quali gli altri problemi, giuridici e sostanziali, che la riforma porta con sé.
“Le ragioni del NO” contiene un elenco dei 50 principali motivi per votare “no”, corredati dalla autorevoli opinioni di illustri costituzionalisti e giuristi, tra cui Luigi Ferrajoli, Lorenza Carlassare, Felice Besostri, Vittorio Angiolini e Alessandro Pace. Uno strumento utile non solo per i singoli cittadini, ma anche per i “comitati per il NO”, per le associazioni e i gruppi che vogliono diffondere un’informazione chiara e articolata sul tema.

“Le ragioni del NO” spiega che cos’è e da dove trae origine la “riforma costituzionale”; illustra e critica -articolo per articolo- il DDL Boschi, affrontando dal punto di vista giuridico, politico e valoriale le più spinose questioni, tra cui: la nascita di un Senato di non eletti che non rappresenta né i cittadini né i territori, la complessità dei nuovi procedimenti legislativi, gli ostacoli posti alla partecipazione popolare, e soprattutto il “combinato disposto” con la legge elettorale Italicum, che permetterebbe a un partito (e a un “capo della forza politica”) di governare pur rappresentando solo una minoranza degli elettori. Un disegno di legge costituzionale che non solo modifica la natura e l’operato del Senato della Repubblica, ma stravolge la Carta Cost ituzionale (47 articoli su 139). In appendice materiali per approfondire e contatti utili.

“Le ragioni del NO. Guida al voto per il referendum costituzionale”, a cura di Duccio Facchini (Altreconomia). Il libro è disponibile sul sito di Altreconomia, nelle botteghe del commercio equo, negli eventi in cui è presente Altreconomia, a prezzi speciali per associazioni e comitati.

________________________________________
Per informazioni:
Altreconomia – www.altreconomia.it – via Vallarsa 2, 20139 (Milano)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.