CONDIVIDI

SAMURAI DOJO LENDINARA

La World Union of Karate Federations (Wukf) ha organizzato in Irlanda il campionato mondiale per tutte le categorie. La chermes ha contato più di 2.200 atleti provenienti da oltre 70 federazioni a rappresentanza degli stati di tutti i continenti, dal Giappone alle Americhe, dal Sud Africa al Nord Europa. Nella categoria – Master A Maschile, peso Open –  Mirko Stevanin incontra nelle eliminatorie lo statunitense Greg Williamson e lo supera 6-1. Nei quarti di finale batte l’inglese Stewart Tompkins 5-2 all’extra time, dopo un match molto combattuto sul piano strategico e tecnico. Tutta un’altra musica la semifinale contro Daniel Pekuniak, campione mondiale uscente, molto più aggressivo e “fisico” , il capitano della Repubblica Ceca che ha costretto Mirko ad un vero e proprio “scontro” piegandolo con un 3-1, ed oltre che essere stata una grande soddisfazione per Mirko, era già chiaro il “passaggio di testimone”.

La finale tutta italiana contro Giuseppe Maio, testimonia che l’Italia si è fatta valere (chiudendo terza nel medagliere generale dietro Romania e USA). Match combattuto fino all’ultimo secondo senza risparmio da entrambi, iniziale vantaggio del romano, rimonta e vantaggio per 2-1 e scontro aperto fino al definitivo 3-1.

Atleta della Samurai Dojo Lendinara del maestro Crivellente, pur insegnando da anni come un girovago tra Ferrara e Badia, resta sempre un Lendinarese dentro.

Questa vittoria corona anni di sacrifici e fatica, impegno e passione per il karate e per i suoi principali insegnamenti: la disciplina, il rispetto, e l’impegno a migliorarsi sempre, come atleti e come persone.

CENTRO FITNESS ENERGYM

Gruppo Ginnastica Dolce

Per ginnastica dolce premiamo la loro costanza determinazione e il fatto che sono un esempio tangibile dei benefici che può fare l esercizio fisico a tutte le età e quindi adatto  tutti.

Ermanno Baldo

Per Ermanno un ringraziamento perché una figura professionale in ambito sanitario crede e da importanza alla esercizio fisico come terapia in concomitanza alla terapia manuale contribuendo a portare avanti il nostro obiettivo di esercizio fisico per la salute.

ASD CORPO LIBERO

Beatrice Giacobbe, l’Associazione sportivo dilettantistica corpo libero, presente sul territorio lendinarese da oltre un decennio, ha deciso quest’anno di premiare nell’ambito della ginnastica artistica Beatrice Giacobbe. La peculiarità di questa straordinaria ragazza è quella di aver iniziato da bambina ad appassionarsi a questo sport, svolto sempre al massimo dell’impegno e costellato di numerosi premi nelle le gare UISP cui ha partecipato. Una volta raggiunti i 20 anni, Beatrice ha iniziato un percorso di formazione che l’ha portata a diventare nell’anno sportivo appena concluso istruttrice ella stessa accanto ad Elisa, la sua insegnante di sempre.

La dolcezza di Beatrice, unita alla determinazione e all’autorevolezza che la caratterizzano, l’hanno fatta entrare nel cuore delle piccole e grandi atlete, che anche quest’anno si sono distinte nel circuito di competizione UISP cui la ginnastica artistica Corpo Libero ha partecipato.
La relazione vale di più della competizione, e Beatrice ha fatto suo il motto associativo ‘sport per tutti, nessuno escluso’ creando un ottimo feeling con le bimbe e le ragazze che le sono state affidate!

FUJIYAMA DOJO KARATE

Gli atleti polesani si fanno onore in terra irlandese.

Ai campionati del mondo Wukf di Dublino, Fujiyama Dojo Karate si presente con quattro atleti che fanno già parte della spedizione azzurra. 2300 atleti partecipanti, 38 nazioni presenti, tre giorni di gara intensissimi che hanno

regalato notevoli soddisfazioni al club nostrano.

Giada Fracasso è terza classificata nel kata (forma) Children c femminile.

La portacolori affronta un’eliminatoria da 28 concorrenti, passa brillantemente tra i primi 12, conquista la finale e si batte per uno spareggio per il secondo posto, ma per un decimo di punto si accontenta del terzo gradino del podio.

Fujiyama Dojo sabato ha partecipato al campionato italiano Jks Italia (Japan Karate Shotokan Italia) svoltosi ad Occhiobello:

Giada Fracasso è seconda nel kata e primo kumite ragazze verdi/blu

Marco Fracasso secondo nel kumite e terzo nel kata mini cadetti verdi

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.